Desio amica delle biciclette

Una città a misura di due ruote. Desio ci prova. Anche se… c’è da pedalare davvero parecchio. Nei giorni scorsi l’Amministrazione Comunale ha dato il via all’operazione “Bici Plan”. Un documento a suo modo storico per la città, che intende rivoluzionare il tessuto locale in modo da favorire la mobilità lenta. In particolare, appunto, a favore dei ciclisti. A questo scopo — con un investimento di circa 40mila euro — è stato assegnato l’incarico professionale a degli specialisti del settore, per contribuire a pianificare tutti gli interventi specifici previsti nel Piano generale del traffico urbano. Due architetti, Valerio Montieri e Matteo Dondè, e una azienda del settore con sede a Monza, Bikenomist srl, che dovranno disegnare la nuova Desio amica delle biciclette.

Tra i lavori che dovranno svolgere, delineati dal Comune: l’analisi dello stato di fatto delle ciclabili esistenti; la valutazione qualitativa dei principali assi pedonali e ciclistici; l’individuazione della rete dei percorsi portanti di connessione fra i principali poli attrattorii (edifici pubblici, stazione, scuole). «Il Piano — spiega il Comune — dovrà considerare i punti di intermodalità, bici-ferrovia, bici-Trasporto Pubblico Locale e le necessarie strutture per la sosta ed i servizi per la ciclabilità; oltre che integrarsi con la realizzazione delle isole ambiantali, le zone 30, e le aree a precedenza pedonale che verranno create». Oltre a stimare i costi, nel BiciPlan sarà specificato anche come pubblicizzare e promuovere lo stesso, per una sempre maggiore consapevolezza e diffusione dell’importanza di utilizzare le bici, a favore dell’ambiente. E ancora, sarà studiata una segnaletica moderna ed efficace, insieme a strumenti di monitoraggio sull’efficacia delle azioni intraprese.

Una mano importante la daranno anche i volontari, appassionati del settore, unitisi sotto l’insegna dell’associazione Fiab “Amici Bici Desio”: volontari civici che saranno interpellati per ascoltare consigli, idee, ma anche per un monitoraggio delle criticità esistenti sull’attuale, incompleta, rete di ciclabili. «Siamo un gruppo di cittadini desiani — spiegano — che intravedono nell’uso quotidiano della bicicletta, un futuro migliorabile e sostenibile, in tema di mobilità per le città per spostamenti piú veloci. In tre mesi gli incaricati del progetto dovranno presentare le prime carte ufficiali.

(tratto dal quotidiano Il Giorno)

Precedente "Serve l'avvocato? Paga il Comune" Successivo Cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria